La Giunta stanzia 350 mila euro per il rifacimento dei solai della scuola Zendrini a Pellestrina

La Giunta Comunale approva il progetto definitivo per gli interventi straordinari per la scuola media e dell’infanzia Bernardino Zendrini di Pellestrina per un totale di 350.000 euro.
Ci abbiamo creduto fin dall’inizio, questo è un ulteriore passo avanti molto importante per le isole e per i suoi abitanti, con questa operazione si migliora la qualità della vita quotidiana e il benessere dei bambini e delle loro famiglie.
I lavori inizieranno solo una volta finito l’anno scolastico per non creare disagi.
Si tratta per la maggior parte interni, e non daranno nessun disturbo al Piazzale Zendrini, luogo di feste e momenti di aggregazione dell’isola.
Un grazie a tutti voi per le segnalazioni, alla Giunta Comunale in particolare al Sindaco e all’Assessore Zaccariotto.

 

 

COMUNICATO STAMPA del Comune di Venezia, 23 ottobre 2018

 

La Giunta comunale ha approvato, su proposta dell’assessore ai Lavori Pubblici, Francesca Zaccariotto, il progetto definitivo per il recupero e la riqualificazione della scuola dell’infanzia e primaria Bernardino Zendrini a Pellestrina dove si dovrà intervenire in modo da consentire di mantenere le strutture funzionali all’uso e rispondenti agli standard previsti dalla normativa vigente.

“In particolare – commenta Zaccariotto – si dovrà intervenire, preventivamente, in modo tale da adeguare le strutture dei solai che risultano sottodimensionate. Inoltre si procederà con la cucitura di alcune travature lignee fessurate, a restaurare le armature corrose, i copriferri degradati, il cornicione della facciata lato laguna, si rifaranno gli oltre 1700 metri di massetti e di pavimenti che si sono consumati e si realizzeranno opere per l’ottenimento del certificato di idoneità statica secondo i sovraccarichi di utilizzo previsti dalla vigente normativa. I lavori verranno svolti nel periodo estivo del prossimo anno per non arrecare disagio al regolare svolgimento delle lezioni. Per decenni è completamente mancata un’attività manutentiva programmata e regolare – conclude Zaccariotto. Oggi con questa Amministrazione e su esplicita richiesta del sindaco Brugnaro stiamo andando a sistemare tutti quei luoghi in cui si formano i nostri ragazzi perché la loro sicurezza e la possibilità di poter studiare in una scuola decorosa deve essere messa sempre al primo posto”.

“Questi interventi – dichiara il consigliere delegato Alessandro Scarpa ‘Marta‘ – sono la dimostrazione si quanta attenzione si stia mettendo per salvaguardare le strutture scolastiche del territorio specialmente delle isole, che richiedono maggiori interventi di restauro. Con la decisione assunta dalla Giunta – conclude Scarpa ‘Marta‘ – riusciamo finalmente a sistemare una scuola costruita nel 1930 procedendo, così, in quel percorso di ristrutturazione dei nostri edifici che ha già visto l’Amministrazione comunale intervenire alla scuola dell’infanzia Cagnaccio di San Pietro in Volta e alla scuola media Loredan”.

 

 

“Raccolta volontaria pulizia del litorale di Pellestrina” sabato 13 ottobre 2018

 

SPIAGGE PLASTIC-FREE

 

Una bella iniziativa di pulizia della spiaggia assieme agli alunni delle scuole di Pellestrina e della Corner di Venezia.
Sono felice di aver collaborato con voi, ci abbiamo creduto tutti fin dall’inizio.

Grazie al Wwf, al Comune di Venezia, alla Municipalità del Lido Pellestrina, a Veritas, alla cooperativa il Cerchio, alla Coop e all’Associazione tra mare e laguna,
e un grazie particolare a Silva Rossetti ideatore dall’iniziativa.

 

A Pellestrina la commemorazione dell’affondamento della motonave “Giudecca”

 

Oggi 13 ottobre 2018 alla cerimonia dell’affondamento della motonave Giudecca, per ricordare le vittime innocenti che il 13 ottobre 1944, durante il periodo di guerra, furono colpite da un bombardamento aereo.

Un grazie di cuore alla Comunità di Pellestrina e a tutte le persone presenti, al Comune di Venezia all’Assessore Michele Zuin, alla Municipalità del Lido- Pellestrina, alle Associazioni dei combattimenti, all’Avis, alle forze dell’ordine e alle classi delle scuole dell’isola presenti.

 

 

COMUNICATO STAMPA del Comune di Venezia:

Si è svolta questa mattina sul sagrato della Chiesa di Pellestrina la commemorazione delle vittime dell’affondamento della motonave “Giudecca”, avvenuto il 13 ottobre del 1944, in piena Seconda guerra mondiale, a seguito di un’incursione aerea. Alla cerimonia sono intervenuti, in rappresentanza della città, l’assessore Michele Zuin, il consigliere delegato alle isole Alessandro Scarpa ‘Marta’ e il presidente della Municipalità di Lido Pellestrina Danny Carella.

Dopo la benedizione sono state deposte due corone d’alloro: una sull’opera in bronzo dello scultore Giuseppe Vio, che ricorda il luttuoso evento, e l’altra sul cippo posto nella laguna antistante il piazzale in memoria delle 67 vittime.

Alla cerimonia hanno inoltre partecipato autorità civili e religiose, associazioni combattentistiche e di volontariato, i ragazzi delle scuole elementari e medie dell’isola, con i loro insegnanti.

 

Da Wikipedia il link:

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Giudecca_(piroscafo)?fbclid=IwAR2AEeXtPfx_dSRNb47FOXF3bUzNeSJHK5JMuTJVhQ2JI-7R6MHGXsnfRqY

 

Nuove darsene in laguna e nelle isole

 

Questo progetto servirà a mettere un po’ di ordine agli approdi e uno sviluppo per le isole.
In totale sono 323 posti barca per la sosta breve dei natanti, suddivisi in 13 punti di approdo dislocati in centro storico e sulle isole.

video e comunicato stampa del Comune  https://youtu.be/krSPmQwYRXk

COMUNICATO STAMPA del Comune di Venezia:

“In Giunta abbiamo dato il via libera ai progetti di fattibilità tecnico-economica per la messa in sicurezza, la sostituzione e la realizzazione di nuovi approdi acquei, pontili, bricole e palancole nel Centro storico e nelle isole di Venezia con un investimento complessivo di oltre 3,2 milioni di euro, per un totale di 323 posti barca, dove i cittadini potranno ormeggiare “temporaneamente” il proprio natante. Lo annuncia il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, che aggiunge: “Si tratta di stazi dedicati che permetteranno, a chi frequenta la Laguna, di poter lasciare, in apposite aree di sosta, la propria imbarcazione. Ecco quindi che, grazie al lavoro di squadra compiuto con i consiglieri comunali Francesca Rogliani, Maurizio Crovato, Paolo Pellegrini e Ciro Cotena, i consiglieri delegati Giovanni Giusto e Alessandro Scarpa Marta e gli assessori Paolo Romor, Michele Zuin e Francesca Zaccariotto, abbiamo dato l’avvio alla realizzazione di un sistema di stalli di sosta pubblica che verranno realizzati attraverso la ristrutturazione e il potenziamento di alcune strutture pubbliche esistenti e la realizzazione ex novo di altri approdi. Andremo così, non solo a regolamentare la sosta in aree idonee tutelando il decoro e la salvaguardia della Città e della Laguna di Venezia, ma riusciremo a potenziare ulteriormente il sistema di sicurezza. Verrà infatti installata una telecamera presso ogni nuova area di ormeggio che, nel completo rispetto delle normative sulla privacy, consentirà di individuare ogni violazione. Infine – conclude il sindaco – a dimostrazione di quanto vogliamo che questa città guardi sempre più al futuro e sia tecnologicamente avanzata, abbiamo studiato un sistema su piattaforma web dove gli utenti potranno prenotare il proprio stallo assicurandosi così il posto all’approdo prescelto”.

Nel dettaglio, la prima delibera riguarda la realizzazione dei nuovi approdi acquei e pontili per un totale di 137 posti barca distribuiti tra Mazzorbo (20 posti), S. Erasmo centro (21), S. Erasmo Torre Massimiliana (20), Malamocco (20), Alberoni (16), Pellestrina Vianelli (20) e Pellestrina San Pietro in Volta (20) con un impegno di 1,7 milioni di euro. La seconda delibera prevede, invece, la realizzazione, con un importo di 1.509.180 euro, dei nuovi approdi acquei e pontili per un numero complessivo di 186 posti barca dei quali 20 a Santa Lucia, 21 a San Giobbe, 83 alla Misericordia, 16 a Bacini, 24 a Quintavalle e 22 a Murano.

In base al cronoprogramma fornito da Insula S.p.A. i lavori saranno completati entro la fine del prossimo anno. La delibera ora verrà inviata alle competenti commisioni per essere poi discussa in Consiglio comunale.

La Giunta ha approvato, inoltre, un’altra delibera che stanzia ulteriori 160 mila euro per la ristrutturazione delle darsene di Quintavalle e della Celestia. Per la prima si prevede di ricostruire la barriera frangionde utilizzando elementi in materiale plastico (più esattamente materiale riciclato e proveniente da rifiuti solidi urbani) che, pur con costi iniziali maggiori, risulta essere più efficace in termini di prestazioni e durata. Per la seconda si prevede di effettuare una manutenzione ordinaria per la sistemazione del tavolato di calpestio, la sostituzione del 50% di travi e traversini e il ripristino parziale di raffe di ancoraggio al fine di consentire agli utenti l’accesso in sicurezza.