Il consigliere delegato Scarpa ‘Marta’ alla 77° commemorazione dell’affondamento della motonave Giudecca

Una cerimonia per ricordare le vittime della motonave Giudecca, affondata in seguito a un’incursione aerea il 13 ottobre 1944. E’ stata celebrata oggi (anche se in forma ridotta a causa dell’emergenza Covid) nella Chiesa Arcipretale di Ognissanti a Pellestrina dal parroco don Renato, a distanza di 77 anni dal tragico evento. Al rito ha partecipato il consigliere comunale delegato del sindaco alle Isole Alessandro Scarpa ‘Marta’, assieme al presidente della Municipalità Lido Pellestrina Emilio Guberti e ad una consigliera di Municipalità.

La cerimonia, organizzata dalla Municipalità con il Comune di Venezia e la parrocchia di Pellestrina, ha preso il via alle 9.30 con la Messa nella chiesa di Ognissanti, alla quale è seguita la deposizione delle corone d’alloro, a ricordo del luttuoso episodio, sull’opera in bronzo dello scultore Giuseppe Vio, in piazzale Ognissanti e sul cippo che ricorda i caduti posto nella laguna davanti al piazzale. È stato un momento di preghiera, non solo per le vittime dell’affondamento della motonave Giudecca, ma anche di tutte le guerre con i fedeli dell’isola di Pellestrina e San Pietro in Volta e le autorità civili e militari.

Scarpa ‘Marta‘: “E’ sempre emozionante prendere parte in rappresentanza dell’Amministrazione comunale a questa cerimonia di commemorazione, molto sentita dalla comunità dell’isola, che anche quest’anno, nonostante le restrizioni imposte dal Covid ha visto la partecipazione di numerosi cittadini dell’isola di Pellestrina e San Pietro in Volta. Grazie a tutti i presenti”.

La motonave Giudecca fu bombardata ed affondata da aerei alleati il 13 ottobre del 1944. Era salpata da Chioggia e fu colpita all’altezza di Pellestrina.

Venezia, 17 ottobre 2021

Via libera dalla Giunta all’adeguamento della torre dedicata all’attività di birdwatching nell’isola di San Tommaso dei Borgognoni a Torcello

09/10/2021

La Giunta comunale, riunitasi nei giorni scorsi, ha dato il via libera alla delibera di Consiglio con la quale si autorizza l’adeguamento della torre dedicata all’attività di birdwatching presso l’isola di San Tommaso dei Borgognoni a Torcello.

“La decisione – commenta l’assessore all’Urbanistica Massimiliano De Martin – arriva per dare seguito ad una precisa richiesta presentata dall’Associazione Laguna Venexiana Onlus che, destinataria di una concessione da parte del Comune di Venezia, svolge un’importante attività di birdwatching nell’isola che consente di studiare il comportamento della avifauna locale. Nello specifico quindi, proprio per andare incontro alle esigenze dei tanti appassionati che sono chiamati a lunghi periodi di appostamento, si è deciso di dotare di servizi igienici indispensabili la struttura esistente che è utilizzata per lo svolgimento di attività didattiche e naturalistiche rivolte principalmente a scolaresche, a giovani studenti, a insegnanti e ai membri di associazioni. La delibera costituisce quindi deroga agli strumenti urbanistici vigenti trattandosi d’intervento che riveste carattere d’interesse pubblico”.

“E’ dal 2015, ovvero dall’inizio del mandato del Sindaco Luigi Brugnaro che abbiamo dedicato molta attenzione allo sviluppo e alla tutela non solo dell’isola di Torcello ma anche delle Vignole, di Sant’Erasmo, di Murano e Burano, della Giudecca e di Sant’Elena, del Lido e Pellestrina e, più in generale di tutte le isole della Laguna – commenta il consigliere delegato alle Isole Alessandro Scarpa Marta – Questa delibera procede su questa linea e dimostra l’importanza di consentire la realizzazione di quelle opere d’interesse pubblico che portino a maggiori servizi per le persone che ci vivono e, soprattutto, guardando ai tanti interventi realizzati dopo l’acqua alta del 2019, per la sicurezza idraulica delle nostre isole”.