Sant’Erasmo: firmata la concessione di un’area di proprietà comunale. Vi sarà realizzato un edificio polifunzionale per valorizzare i prodotti e le attività del territorio

05/07/2022

E’ stata firmata questa mattina a Ca’ Farsetti la concessione per 25 anni di un’area di proprietà comunale, a Sant’Erasmo, per la realizzazione di opere destinate alla promozione della cultura e dei prodotti dell’isola. Ad apporre la firma sull’atto sono stati il dirigente del Settore Conservazione e Valorizzazione Beni Immobili, Luca Barison, e Leone Zannovello, in rappresentanza dell’associazione SantErasmo. Presenti per l’Amministrazione comunale l’assessore alla Promozione del territorio Paola Mar e il consigliere delegato alle Isole Alessandro Scarpa ‘Marta’.

Il provvedimento, che decorrerà dal 1° novembre 2022, costituisce il passo successivo alla deliberazione di Consiglio comunale n. 47 del 24 luglio 2019 con cui l’assemblea di Ca’ Farsetti ha dato il via libera alla “Variante n. 38 al Piano degli Interventi per le isole di Sant’Erasmo e Vignole”.

Nell’area individuata e denominata porta di Sant’Erasmo, comunemente nota come area del Capannone, per la presenza fin dal 1985 di un manufatto rurale, verrà realizzato un edificio polifunzionale che fungerà da punto informativo, bar, locale commerciale per la lavorazione, preparazione consumo e vendita dei prodotti locali. La struttura costituirà anche un luogo in cui svolgere attività didattiche e di promozione della cultura, oltre che punto di partenza per i percorsi di visita dell’isola e dell’ambiente lagunare.

Non solo: l’edificio, in base alla proposta presentata dall’associazione, svolgerà anche una funzione di servizio per gli abitanti dell’isola diventando luogo di aggregazione e di sosta per quanti utilizzano il vicino approdo di navigazione pubblica.

Il progetto, che dovrà avere il nulla osta della Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per il Comune di Venezia oltre che tutte le autorizzazioni degli organi competenti, dovrà essere depositato entro 12 mesi. Mentre ci vorranno 28 mesi per l’avvio dell’attività.

“L’Amministrazione comunale – ha spiegato l’assessore Mar – con questa concessione, che segna ancora una volta una sinergia tra pubblico e privato, intende favorire la valorizzazione del territorio, delle attività produttive tradizionali ed in particolare dell’agricoltura. Questo obiettivo deve partire da un processo di conoscenza della cultura dei prodotti locali, di cui il carciofo violetto è solo un esempio, che può essere trasmessa solo da chi opera in questi luoghi”.

“Questo progetto è molto importante per l’isola di Sant’Erasmo – ha aggiunto il consigliere Scarpa – perché oltre a promuovere le tradizioni sostiene il lavoro delle persone. Continuiamo a investire sull’isola, insieme a tutti gli interventi già approvati relativi alle chiuse, alle rive, al pontile”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal presidente dell’associazione Santerasmo, che attualmente conta sette soci: “E’ finita l’epoca della murrina a un euro – ha dichiarato Leone Zannovello – Le persone cercano sempre più un turismo autentico, ‘verde’, sostenibile. Ringrazio il Comune di Venezia per aver creduto nel nostro progetto ed essersi dimostrato celere negli iter burocratici”.

La Giunta approva lavori di manutenzione straordinaria degli impianti sportivi Ballarin a S. Pietro in Volta e Marella a Pellestrina

16/06/2022

La Giunta comunale, riunita ieri, ha approvato, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto, due progetti definitivi comprensivi dei progetti di fattibilità tecnica ed economica relativi a due importanti strutture sportive dell’isola di Pellestrina.

“Si tratta di due importanti interventi che riguarderanno l’impianto sportivo “Ballarin” a San Pietro in Volta e l’impianto sportivo “Marella” di Pellestrina – commenta Zaccariotto – che interessano nel primo caso la sistemazione delle aree esterne degli impianti e il rifacimento del campo da calcio e, nel secondo, la sistemazione delle aree esterne e degli spogliatoi. Lavori che riusciremo a realizzare grazie alle importanti donazioni che sono arrivare da parte dei cittadini in seguito alla disastrosa Aqua Granda del novembre del 2019 e che ci consentono oggi di destinare a ciascuna delle due strutture esattamente 215 mila euro. Grazie a tutti coloro che hanno donato e che oggi consentiranno agli abitanti di quelle zone di poter contare su impianti sportivi con più alti livelli di manutenzione e modernità”.

Nello specifico quindi, per quanto riguarda l’impianto sportivo “Ballarin” di S. Pietro in Volta, si procederà alla manutenzione puntuale mirata a ripristinare interamente l’area garantendo massimi livelli di sicurezza, la fruibilità e l’efficienza dell’impianto sportivo. L’intervento più consistente riguarderà infatti il rifacimento del campo da calcio, nel quale si rileva un cedimento del terreno lungo il perimetro dell’area. Il nuovo manto sarà realizzato in erba naturale con un sistema di drenaggio e con l’installazione di un nuovo impianto d’irrigazione.

Con il secondo progetto, quello relativo all’impianto sportivo “Marella” di Pellestrina, si procederà con la manutenzione puntuale della struttura dove sono situati gli spogliatoi. Inoltre si faranno lavori per la sistemazione del complesso di recinzioni e cancelli, di parte dei percorsi pedonali e alcuni altri lavori distribuiti nell’area dell’impianto. In particolare si interverrà proprio sul corpo spogliatoi, fortemente colpito dall’acqua alta di novembre 2019, che ne hanno danneggiato finiture e rivestimenti interni ed esterni.

“Grazie al sindaco, alla giunta e a coloro che hanno donato nel 2019 soldi alla città per la sua ripartenza e per andare a sistemare aree che furono profondamente colpite in seguito a quella triste alluvione che causò, proprio a Pellestrina, la morte di Giannino Scarpa al quale nelle scorse settimane abbiamo deciso di intitolare un’area verde a perenne memoria”, commenta il Consigliere delegato alle Isole Alessandro Scarpa Marta. “Grazie all’impegno di questa Amministrazione e ai tanti lavori fatti possiamo dire di essere più al sicuro e ciò che accadde non dovrebbe più verificarsi. Con questo spirito l’intera comunità di San Pietro in Volta e di Pellestrina accoglie la bella notizia dei lavori agli impianti sportivi Ballarin e Marella. Interventi che rappresentano un ulteriore, importante e significativo gesto di attenzione da parte dell’Amministrazione verso la nostra Isola, in particolar modo per le giovani generazioni che si avvicinano al mondo dello sport. Un ringraziamento in particolare a tutti i volontari, agli allenatori e alle società sportive che insegnano lo sport ai nostri giovani”.

Link al Comune di Venezia: