MURANO

 

Isola famosa in tutto il mondo per la bellezza delle opere d’arte e degli oggetti in vetro che da secoli prendono forma nelle sue numerose sue fornaci, capitale mondiale del vetro artistico e sinonimo universale dell’arte vetraria.
Murano, dalla seconda metà del 1200, ospita l’alchimia del fuoco che modella e trasforma le sabbie in splendidi vetri, in origine le fornaci si trovavano a Venezia ma, a causa del loro elevato rischio d’incendio vennero trasferite, con un Decreto della Serenissima, in questa vicina isola.
Qui si trovano numerosi i luoghi da visitare: dal Museo del vetro alle chiese di San Donato e di San Pietro, oltre che a numerose fornaci che permettono di vedere i loro Maestri mentre realizzano le loro opere.
L’isola ha dato i natali al librettista Francesco Maria Piave (1810-1876) e al comico Lino Toffolo (1934-2016).
In essa si trova anche un faro, alto 35 metri, tutt’ora in funzione.
Murano è un’ isola molto popolata, vi risiedono 4.294 abitanti di cui 2.300 donne e 1.994 uomini, i dati sono aggiornati a dicembre 2017.

 

 

Isola di Burano

 

Burano è l’isola più colorata della laguna, situato nella laguna nord, famosa in tutto il mondo per le sue case dalle tinte sgargianti, per i suoi bellissimi merletti e per i suoi abitanti molto radicati sul territorio, ad oggi il Comune di Venezia conta 2.434 residenti 1.200 maschi e 1.234 femmine.

L’origine della colorazione vivace delle abitazioni sembra nascere dalla necessità dei pescatori di ritrovare l’orientamento nelle giornate di nebbia.

Il merletto, invece, affonda le sue origini in una suggestiva leggenda: un giovane del luogo tornò dalla guerra portando in dono alla sua promessa sposa un bellissimo velo fatto con la schiuma del mare.

Questo prezioso oggetto gli era stato donato da una Sirena che aveva cercato inutilmente di sedurlo.
Le donne dell’isola, vista tanta bellezza, cercarono quindi di riprodurlo attraverso i merletti.
Tali pregevoli lavori sono tutt’oggi qui realizzati e apprezzati in tutto il mondo.

L’isola ha dato i natali al musicista Baldassarre Galuppi (1706-1785) e al grande regatante Sergio Tagliapietra “Ciaci” nato nel 1935, ora residente a Pellestrina dove ancora oggi insegna la voga alla veneta ai ragazzi delle isole.

Da notare a Burano il caratteristico campanile delle chiesa di San Martino, visibilmente pendente.
L’isola è la patria dei “bussolai”, dolci tipici dell’isola conosciuti il tutto il mondo, dalla caratteristica forma circolare.
 
 

 

 

La Giunta stanzia 325mila € per restauro scuole materne di Pellestrina

 

COMUNICATO STAMPA

 

La Giunta comunale ha approvato un finanziamento di 325mila euro per la ristrutturazione e manutenzione di alcune scuole e specificatamente per l’isola di Pellestrina, la scuola materna e elementare Zendrini, e la scuola Cagnaccio di S.Pietro in Volta.
“L’Amministrazione comunale e il Sindaco Luigi Brugnaro hanno dimostrato – dichiara il consigliere delegato Alessandro Scarpa Marta – quanta attenzione si stia mettendo per salvaguardare le strutture scolastiche del territorio specialmente delle isole, che richiedono maggiori interventi di restauro dovuti anche alla particolarità delle isole e alla salsedine.
Si tratta di manutenzioni straordinarie delle parti interne, comprese la sistemazione delle mense, delle classi, verranno eseguiti interventi sulla staticità, sui solai, inoltre saranno ripristinati gli intonaci esterni, compreso il giardino e le strutture ludiche (che erano già stati in parte rivisti l’anno scorso in collaborazione con Veritas).
Oltre ai fondi stanziati per la scuola dell’infanzia Zendrini, verranno effettuati lavori anche alla scuola dell’infanzia Cagnaccio di S.Pietro in Volta, che necessita di interventi di manutenzione ordinaria, tra pochi giorni verrà organizzato un sopralluogo con i tecnici per verificare i lavori da eseguire.
A seguito di molteplici solleciti ricevuti dalla cittadinanza residente, commenta il Consigliere Scarpa, e considerando che la scuola è un edificio del 1930, abbiamo raggiunto un buon traguardo, utilizzando i fondi del Comune di Venezia e Regione Veneto.
E’ un ulteriore passo avanti molto importante per le isole e per i suoi abitanti, con questa operazione si migliora la qualità della vita quotidiana e il benessere dei bambini, che tanto stanno a cuore a questa Amministrazione.
 
Alessandro ScarpaMarta

Consigliere Comunale
Delegato del Sindaco ai Rapporti con le Isole e Pesca

 
 

 

 

CARNEVALE 2018 nelle isole della Laguna

 

Siamo nel pieno del Carnevale e l’isola di Pellestrina e San Pietro in Volta si preparano, organizzando le Feste con un ricco calendario, tutto ciò grazie ai comitati locali, ai gruppi di volontari della zona e in collaborazione con il Consigliere Comunale Alessandro Scarpa Marta, Vela SpA, il Comune di Venezia e la Municipalità Lido-Pellestrina.

Si inizia domenica 4 febbraio alle ore 15.30, la Banda musicale di Pellestrina partirà da Piazza Ognissanti con una bellissima sfilata per tutta l’isola, fino alla Chiesa di S.Antonio per festeggiare con canti, balli e caramelle per tutti i bambini, come si faceva una volta…

La settimana successiva, sabato 10 febbraio alle ore 14.30, il comitato di San Pietro in Volta partirà con una sfilata di carri mascherati, da Portosecco fino a San Pietro in Volta, con grande festa e animazione davanti la Piazza di San Pietro in Volta.

Domenica 11 febbraio ci saranno i giochi gonfiabili, divertimenti, frittelle e galani presso il Palazzetto dello sport di Portosecco, organizzato dal Comitato di S.Antonio e dalla Parrocchia dell’isola.

Lunedi 12 febbraio alle ore 17.00 verrà allestito uno spettacolo con la compagnia teatrale “I Girasoli” presso il patronato di San Pietro in Volta.

Martedì 13 febbraio ci svela un segreto il Consigliere Comunale, si sta organizzando una bella festa a sorpresa finale dedicata ai bambini dell’isola.

Tutte le feste sono aperte al pubblico e con ingresso gratuito.

Soddisfatto  il Consigliere Comunale Alessandro Scarpa Marta, che in questi giorni è in stretto contatto e collabora con i comitati locali e gli organizzatori, inoltre, commenta Scarpa, vi sono altre feste in tutte le altre isole, dal Lido a Burano, Murano e Sant’Erasmo, per portare avanti la tradizione del Carnevale dedicata soprattutto alle famiglie e ai bambini.